Vivi la strada ricorda

 

Ricordo di Pietro Laera

 

Sabato 30 giugno2007,presso la Chiesa di S. Domenico, alle ore 19,30, sarà celebrata una S. Messa in memoria di Pietro Laera, a 10 anni dalla sua scomparsa dalla vita terrena.Pietro, figlio di Agostino il custode del campo, morì all'età di 17 anni, il 29 giugno del 1997, il giorno del suo onomastico, a causa dei traumi di un incidente stradale. Il giovane mentre raggiungeva il paese con il suo motorino si scontro con un auto in una via di campagna. Nonostante il pronto intervento dei sanitari, nulla gli salvò la vita. La famiglia, in quel momento di dolore, però, ha avuto il coraggio di dare il consenso per l'espianto di tutti gli organi: reni, cuore, polmone, fegato, occhi,ecc.. che hanno salvato la vita a tanti malati in attesa di un trapianto. Il giovane Pietro, apprendista muratore, si è così ritrovato ad essere un eroe dei tempi moderni. Ogni anno due trapiantati che hanno ricevuto in dono i suoi reni, ( un operaio di Carbonara e un postino di Acquaviva), partecipano alla S.Messa in suo onore, e ringraziano la famiglia per il loro gesto di grande generosità. Un gesto che merita il ricordo di tutti i nostri concittadini da tramandare ai posteri. Sarebbe opportuno che l'Amministrazione Comunale decidesse di intotolare una via a questo piccolo grande uomo, che grande non è mai diventato mai, ma che vive nel mondo dove cavalcano i grandi eroi della storia umana. Intitolargli una strada sarebbe anche un modo per promuovere le donazioni di organi e ricordare le vittime degli incidenti stradali.

Dal Giornale di Putignano  30 Giugno 2007 P.Tria